Brasile....arrivo!



Amiche, l’estate si avvicina ormai a grandi passi, cosa fare dunque per dimenticare freddo, neve, nebbia, smog ed i nostri ritmi perennemente concitati, nella maniera più gioiosa possibile? Non pensiamoci su neanche un istante: serve progettare un bel viaggio e Befancyfit ha deciso di raccontarvi il Brasile, il Paese perfetto per accontentare il nostro desiderio di evasione e di libertà.

Pronte per visitare questo splendido Paese, con il suo fascino, la sua musica, l’allegria che si respira ovunque e l’incredibile fusione di tradizioni, etnie e popolazioni diverse? Impossibile non essere attratti da un territorio così unico che evoca in chi lo visita emozioni profonde, dove è forte il contatto con la natura e si possono vivere favolose esperienze contagiati dalla sensazione di festa che contraddistingue il popolo brasiliano!


Cominciamo con qualche cenno su Rio de Janeiro, uno dei luoghi simbolo del Brasile : la città è simboleggiata dalla statua del Cristo Redentore che si innalza per 38 metri sulla cima del Monte Corcovado; il suo grandioso Carnevale è arcifamoso, coloratissimo e caratterizzato da sfilate di carri tematici, costumi sgargianti, musica e samba..Indimenticabili sono le spiagge di Ipanema e Copacabana: chilometri e chilometri di spiaggia libera bianca, luoghi leggendari e da sogno,dove trascorrere momenti indimenticabili! Prepariamo i costumi !!!

Potremo poi visitare Morro de Sao Paulo, dove scoprire un angolo di paradiso terrestre, passeggiando tra lunghe distese di sabbia bianca e cavalcate in riva al mare. A circa due ore da Salvador invece raggiungiamo Praia do Forte.

Qui l’atmosfera è davvero molto intima e accogliente. Lungo le caratteristiche vie della città sono tanti i negozi, i bar e i ristoranti dove assaggiare le prelibatezze della cucina brasiliana e sorseggiare un dissetante cocktail alla frutta. In spiaggia è possibile ammirare i luoghi dove le tartarughe marine depongono le uova, mentre in acqua potremo tuffarci tra i magnifici colori della barriera corallina.

Non mancheremo di visitare Recife, e Porto de Galinhas, luoghi affascinanti anche grazie all’effetto che la bassa marea crea sulle lagune; poi, di corsa, al Parco Nazionale marittimo di Noronha.


Un PARADISO, una serie di isole di origine vulcanica dove ammirare quelle che sono considerate alcune delle spiagge più incantevoli del Brasile, fra pesci coloratissimi e simpatici delfini, protetti dal parco nazionale. È’ incredibile, la bellezza di questo posto, la pace che la contrattistingue e la potenza della natura.

E, dopo tanto mare, da Rio de Janeiro, in aereo, ci sarà possibile osservare il fiume più lungo del mondo, il Rio delle Amazzoni, e raggiungere le Cascate dell’Iguazú. E proprio su queste cascate (una delle 7 meravigliose del Mondo e patrimonio dell’Unesco),ci sentiamo di entrare un po’ più nel vivo del racconto: Crediamo sia impossibile descrivere le cascate di Iguazú se non con una sequenza incontrollata di aggettivi superlativi: sono senza alcun dubbio le più impressionanti al mondo.


Basta pensare ai suoi numeri per capire a cosa ci troviamo di fronte: quando si parla di cascate di Iguazú si intende un sistema di 275 cascate con altezze che arrivano fino agli 80 metri, che si estende per 2,7 km e con una portata d’acqua di 1,9 milioni di metri cubi al secondo. Le cascate di Iguazú sono formate dal fiume che porta lo stesso nome,e 19 km prima di confluire nel Rio Alto Paraná formano un confine naturale tra la Provincia di Misiones in Argentina e lo Stato del Paranà in Brasile.

Si può arrivare alle cascate da tre paesi: Argentina, Brasile e Paraguay.

Il primo Europeo a scoprire la Cascate di Iguazù fu uno dei conquistadores spagnoli che si chiamava Cabeza de Vaca che arrivò qui nel 1542 cercando una via d’acqua per arrivare al Paraguay.


Cabeza de Vaca incontrò le cascate e le nominò Cascate di Santa Maria. La foresta era abitata dagli indigeni Caiagangue e Tupi-Guaranì che già conoscevano bene le cascate e le chiamavano appunto Iguazú che nella loro lingua originale significa “grande acqua”. Oggi le cascate mantengono il loro nome originale. Secondo gli indigeni Caigangue, le cascate furono formate per una storia d’amore tragica finita male. La leggenda racconta che furono create dal Dio M’Boy (che era rappresentato in forma di un serpente) che si innamorò della bellissima Naipi, figlia del capo del villaggio.


Lei però aveva già un suo amore, un valoroso guerriero di nome Taroba e per sfuggire dall’ira del Dio, scapparono in canoa lungo il fiume. Il Dio per vendetta creò le cascate, in cui la canoa cadde e i due innamorati scomparvero per sempre. Sempre secondo la leggenda, Naipi divenne una roccia e il suo amato Taroba un albero che guarda ad essa per l’eternità. All’interno dei diversi circuiti ecco soffermarci su quello della Garganta del Diablo: la Garganta del Diablo (in inglese Devil’s Throat) viene descritta spesso come un oceano che scompare in un abisso : Il balcone panoramico, sopra la maestosa Gola del Diavolo,permette di avvicinarsi a pochi metri dalla cascata più imponente di tutto il complesso di Iguazú: un salto di ben 82 metri, un muro d’acqua che scompare, in un crescendo di nebbia che si innalza nell’aria per 150 metri.

Il rumore è assordante, bisogna gridare per farsi sentire da chi si ha vicino, l’emozione è’ tanta, la bellezza ancora di più. Tutto il percorso fino alla cascata è meraviglioso: le passerelle si sviluppano pochi metri sopra l’acqua del fiume Iguazú e delle tante isolette, case e rifugi di tantissimi uccelli ed animali.

E dopo questa appendice alle cascate, decidiamo di fare un salto e soffermarci su quella che é stata dichiarata una delle 19 spiagge più belle al mondo: Jericoacoara, un vero e proprio santuario ecologico: gigantesche dune mobili, palme di cocco, lagune naturali con acqua cristallina, mangrovie e spiagge chilometriche,della quali se ne può godere la bellezza cavalcando un cavallo, che sarà possibile trovare sulle spiagge.


E' un picolo villagio che si affaccia sull'oceano Atlantico, ma é ormai conosciuto in tutto il mondo come uno dei migliori luoghi per praticare windsurf e kitesurf . Il sole splendente, la temperatura mite dell'acqua ed il vento che soffia sempre costante permettono per la maggior parte dell'anno di praticare questi sports senza perdere un solo giorno di vacanza.

La caratteristica speciale del villaggio? È un paese senza strade, ma ricoperto di sabbia, E' un miscuglio naturale di ampi spazi aperti, paesaggimozzafiato, ricca vegetazione e dune accarezzate da luci e colori che cambiano constantemente. Tutto questo, oltre alla semplicitá ad ospitalitá degli abitanti, trasporta in un'altra dimensione di vero ed intenso contatto con la natura e solo al ritorno a casa capirete il significato della parola brasiliana saudade.

Laghi immensi in mezzo a enormi dune, spiaggie vergini, sculture naturali nelle rocce del Serrote circondano questo magico piccolo villaggio. Una delle icone più importanti di Jericoacoara è “Pedra furada”, formazione rocciosa scolpita dal mare per migliaia di anni. Interessante è anche il cammino per arrivare fin la, una energia differente, come se tutto fosse sospeso nell'aria, come se fosse un’odissesa arrivarci, e questo la rende anche più magica.Per i più mistici questo luogo ha un'atmosfera differente dagli altri luoghi. La conservazione del territorio è ció che fa di Jericoacoara un posto esclusivo. E poi tante altre mete uniche di questo Paese straordinario che non riusciremmo mai a smettere di scriverne .


L’ultima che vorrei citare è il Parco nazionale dei Lençóis Maranhenses non è altro che una sterminata (155mila ettari) distesa di dune bianche, laghi mobili, fiumi e oasi di mangrovie.

Il vento e gli altri agenti atmosferici spostano le dune cambiando continuamente il territorio. Acqua dolce e cristalllina nel deserto, riassumono quella che è la sua unicità e bellezza, unica nella sua specie. Brasile, mare e monti, un’esperienza unica a 360° in cui è la natura a regnare da padrona! Un territorio perfetto con le sue ricchezze per essere lo sfondo (si sì,anche in vacanza ci alleniamo!!! ) del nostro allenamento targato Befancyfit mood.

Viaggiate #BefancyfitGirls fa bene alla mente ed al corpo!

#Befancyfit

#BefancyfitTravel

#BefancyfitGirls

Thanks @stellaegitto

#cristinamarino #brasile #befancyfit #travel

0 visualizzazioni
INSTAGRAM

Befancyfit

Contact

  • Bianco YouTube Icona
  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco Instagram Icona

Copyright @2018 Befancyfit Studio - All rights reserved

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter