TISANA/TÈ FREDDO FATTO IN CASA: DUE METODI PER UNA BEVANDA DISSETANTE



Aumentano le temperature e aumenta la nostra sete. Aumenta la voglia di bere qualcosa di diverso dal solito, senza appesantirci o ricoprirci dalla testa ai piedi di zuccheri e bevande commerciali. Aumenta la voglia di bere qualcosa di fresco, qualcosa che possiamo preparare anche noi a casa senza particolari difficoltà: una tisana o il tè freddo.

I tè freddi in commercio sono principalmente al limone o alla pesca. Non serve molto per riprodurli a casa con tutta la genuinità di qualcosa prodotto con le nostre mani.

I metodi per un buon tè freddo sono principalmente due: tè freddo “a caldo” o a infusione a freddo.

Ricordiamoci una cosa: il tè contiene caffeina, che lo marchia come bevanda stimolante. La quantità di caffeina rilasciata dipende dai tempi di infusione: in 1-2 minuti questa verrà estratta completamente, mentre con un’infusione maggiore verrà estratto anche l’acido tannico, che darà al nostro tè quel sapore più amaro, ma che dal canto suo è in grado di attenuare gli effetti della caffeina.

TÈ FREDDO: METODO A CALDO

La ricetta madre la usiamo normalmente per preparare il the caldo, con la particolarità, in questo caso, del raffreddamento accelerato (per quel che si può) così da poterlo gustare subito.

Questa preparazione non richiede particolari modalità, anzi, forse richiede due accortezze in più, semmai.

Una volta eliminate le bustine di tè dall’acqua è possibile aggiungere della scorza di limone o delle pesche tagliate a pezzi. Dopo mezz’ora arriva il momento di filtrare la frutta, eliminandola, lasciando il tè più gustoso. Inoltre se lo volete leggermente più dolce potete aggiungere un cucchiaino di miele.

Per velocizzare i tempi di raffreddamento poggiate il pentolino in una ciotola piena di ghiaccio, mettetelo in frigorifero e al momento di servirlo usate dei bicchieri con qualche cubetto!

Questo metodo è ideale se si vuole gustare subito il proprio tè e si ha poco tempo, essendo veloce, semplice e molto pratico.

TÈ FREDDO: INFUSIONE A FREDDO

Questo tipo di infusione è un'alternativa meno conosciuta ma altrettanto, se non di più, apprezzata. Si tratta di lasciare la bustina di tè, o il tè sciolto, in infusione in acqua a temperatura ambiente per qualche ora (consigliamo 3/4 ore) e riporre in frigorifero.

Affinché l’infusione avvenga con risultati positivi non sempre la regola delle 3/4 ore è corretta: i tè verdi e il rooibos vanno rispettivamente tenuti in frigo dalle 6 alle 10 ore!!

Noi consigliamo di prepararlo prima di andare a dormire, così da ottenere al vostro risveglio un super tè ricco di profumi e di sapore!!

Un’altra variante fresca e piacevole per rinfrescarsi è il the verde freddo alla menta: basta usare il the verde, e, invece della frutta, delle belle foglioline di menta!!

Il tè freddo fatto in casa può essere una soluzione fresca e genuina per le giornate di caldo estivo che ci accompagnano in questa stagione.

Io oltre al te’ sono solita prepararmi delle tisane, metto due bustine (una drenante, una disintossicante), anche a queste aggiungo in un litro d’ acqua, quando ancora calda, un cucchiaino di miele per renderle meno amare.

Cosa aspettate? Andate a scegliere il vostro tè preferito!

Befancyfit.

#tisanafredda #thefreddo #thecaldo

1,203 visualizzazioni
INSTAGRAM

Befancyfit

Contact

  • Bianco YouTube Icona
  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco Instagram Icona

Copyright @2018 Befancyfit Studio - All rights reserved

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter