SNACK IN SPIAGGIA



Care Befancyfit girls,il sole cocente, la sabbia che scotta sotto i piedi, l’acqua del mare fresca ed invitante: ci sentiamo in Paradiso ma , a metà mattinata, sentiamo arrivare un certo languorino. Ecco che scegliere uno snack salutare, ricco di nutrienti e proteine, costituisce la scelta migliore. Una ricca porzione di frutta fresca, succosa e colorata, rappresenta senza ombra di dubbio, lo spuntino perfetto. 

Ma, se non possiamo portare con noi la frutta fresca, o non sappiamo come conservarla, anche la frutta secca (noci, mandorle, nocciole, …) è perfetta da mangiare in spiaggia.

Avere a portata di mano il giusto spuntino può, infatti, aiutarci a seguire una dieta sana e bilanciata e mantenere il benessere.

Oggi, ci soffermeremo proprio sulla  frutta secca . 

La frutta secca fa benissimo alla salute e “allunga la vita” perché contiene una grande concentrazione di vitamine, antiossidanti, fibre e grassi buoni.. Quindi sfatiamo subito la diceria che mandorle, noci ecc. sono una bomba calorica da temere. Molti si trattengono dal consumarla perché hanno paura di ingrassare, ma la frutta secca è un'eccellente fonte di proteine, minerali, fibre e altri nutrienti benefici. Secondo i più recenti studi, consumare frutta secca in quantità moderata aiuta a dimagrire oltre che a proteggere il cuore e ad abbassare il colesterolo cattivo.                                                                                                           La frutta secca si divide in 2 grandi famiglie:                                                              

— FRUTTA LIPIDICA : ricca di grassi e povera di zuccheri, in cui rientrano frutti e semi oleosi come arachidi, mandorle…

— FRUTTA GLUCIDICA : povera di grassi e ricca di zuccheri, in cui rientrano i frutti non oleosi come mele, fichi, datteri, prugne, uva passa…                                                                   E allora, parliamo di frutta secca lipidica: arachidi, noci, pinoli, anacardi e la famiglia di frutti a guscio che, sempre più spesso, dietologi e nutrizionisti ci raccomandano come snack quotidiani.                                                                                                            

La frutta secca oleosa è ricchissima di proteine, ed è un ottimo integratore naturale ma va consumato con moderazione, non superando i 30/40 grammi al giorno. È ideale per colazione, come snack di metà mattinata o merenda pomeridiana. Ottima alleata di noi sportive che necessitiamo di cariche energetiche, sali minerali e carboidrati, ma senza dover ricorrere a pasti impegnativi.                                              

Il segreto è tutto nelle  quantità: secondo numerose ricerche scientifiche, una porzione di 30 g di PISTACCHI  è lo snack dietetico spezza-fame ideale. Con solo 160 calorie, un grande apporto di grassi buoni e un basso indice glicemico, i pistacchi aumentano il senso di sazietà e rallentano il tempo di svuotamento gastrico. Dunque, indubbiamente sì ai pistacchi nella dieta dimagrante.              

Tra la frutta secca più light ci sono gli ANACARDI  che assicurano una sostanza naturale utile per placare l'appetito e tenere a bada il desiderio di dolce.  Con 30 g di anacardi al giorno, ovvero circa 20 pezzi, oltre a incamerare i grassi buoni si assume anche un prezioso mix di minerali come zinco, rame e selenio che aiutano ad avere una mente lucida e ad allontanare lo stress ossidativo delle cellule.                                                                                            

Oltre che di grassi buoni (47 %) le ARACHIDI  sono una miniera di proteine vegetali e fibre. Questo mix benefico rende le arachidi la merenda perfetta per chi è a dieta. Dieci arachidi al giorno è quanto basta per abbassare l’indice glicemico e rallentare l’assorbimento degli zuccheri.                                                                                                                             

In cima alla classifica della frutta secca che fa bene alla salute, compaiono di solito le MANDORLE .

Contengono 15 nutrienti essenziali, tra i quali fibre e proteine vegetali, particolarmente utili a supportarci tra un pasto e l'altro.

Questo le rende lo snack perfetto per una pausa di mezza mattinata e per lo spuntino del pomeriggio.  Le mandorle forniscono proteine per tonificare la muscolatura, calcio per le ossa, potassio per contrastare i crampi e vitamina B2 che contrasta la stanchezza. Inoltre, la giusta quantità di mandorle, cioè 30 g che sono pari a 20 pezzi, assicura il 35% del fabbisogno giornaliero di vitamina E.

                                                                                                                                                                Care Befancyfit girls, via libera quindi al mare  a noci, pistacchi, mandorle, pinoli e nocciole, purché consumati in piccole quantità e inseriti in una dieta bilanciata!


#StellaEgitto


0 visualizzazioni
INSTAGRAM

Befancyfit

Contact

  • Bianco YouTube Icona
  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco Instagram Icona

Copyright @2018 Befancyfit Studio - All rights reserved

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter