YOGA TIPS: VRKSASANA

“Lo yoga ci insegna a modificare ciò che non può essere accettato e ad accettare ciò che non può essere modificato.”

Cit. B. K. S. Iyengar


VRKSASANA – Posizione dell’Albero.

Dal Sanscrito Vrksa che vuol dire “albero” e Asana “posizione”.

Pertanto questa postura può essere tradotta letteralmente come “la posizione dell’albero”.

Questa asana che prevede di rimanere “immobili come un albero nella terra”, ci insegna stabilità, quiete, equilibrio ed equanimità. Come suggerisce il nome, questa posizione prevede il bilanciamento su una gamba e le braccia unite sopra la testa, proprio come un albero.

È una posizione di grande valore simbolico in quanto indica la necessità di piantare radici profonde nel terreno, solo così ci si può elevare verso l’alto.

Essere equilibrati ci aiuta ad affrontare la vita nel modo corretto e dare il giusto peso a più cose importanti nello stesso tempo, senza eccedere in niente. Questa è considerata la più facile delle posizioni di bilanciamento su una gamba, ma eseguendola si nota subito quanto è difficile restare in equilibro su un solo piede. Infatti essa richiede concentrazione, equilibrio e forza, quindi può essere eseguita perfettamente solo dopo un costante allenamento, sia fisico che mentale.


Qualche consiglio:

Creare una base stabile: sistema bene il piede a terra, allarga leggermente le dita in modo da ampliare la base di appoggio. Fai sempre molta attenzione che la colonna sia ben allineata e il bacino rivolto in avanti per non sforzare la muscolatura eccessivamente e in modo scorretto.

Esegui la posizione per gradi: non è semplice mantenere l’equilibrio su un appoggio così piccolo come la sola pianta del piede, pertanto ti servirà molto esercizio e costanza per praticare con sicurezza e mantenere a lungo questa posizione.

Cerca di stabilizzare la base della gamba d’appoggio, poi il bacino, successivamente le spalle e solo alla fine, solo quando tutto il resto è stabile, alza le mani.

Lavora dal basso!

Prenditi il tempo necessario: non avere fretta di arrivare ad assumere la posizione finale. Concentrati sugli allineamenti e senti bene l’appoggio del piede a terra.

Per un maggiore equilibrio puoi portare la consapevolezza lungo la linea centrale del corpo, guardare un punto fisso davanti a te e concentrarti sul respiro (mai stare in apnea nelle posizioni di equilibrio).

Non appoggiare mai il piede sopra il ginocchio teso, perché potresti farti male, portalo o sotto o sopra il ginocchio, se riesci.

All’inizio, per verificare il corretto allineamento del corpo e della colonna vertebrale si può utilizzare il muro come supporto. Devi toccare il muro con i talloni, l’osso sacro e le scapole, mentre la testa dovrebbe rimanere leggermente distaccata. Le mani invece devono stare ancora più distaccate della testa.

Un altro modo per sfruttare il muro è quello di appoggiarci il ginocchio piegato. Questo aiuta, soprattutto le prime volte, a mantenersi in equilibrio.

A volte il piede appoggiato alla coscia tende a scivolare verso il basso e questo altera l’equilibrio della posizione. Non utilizzare i calzini e cerca di mettere il piede a contatto direttamente con la pelle della coscia se possibile.

Per aiutarti a bilanciare l’equilibrio: tieni le mani in alto, ma a una distanza maggiore rispetto a quella delle spalle.

Per ottenere un maggiore allungamento dei muscoli delle spalle e delle braccia puoi sollevare le braccia sopra la testa, intrecciare le dita delle mani e ruotare i palmi verso il soffitto.

Per rendere la posizione più complessa: porta le braccia sopra la testa, unisci le mani e poi piega i gomiti portando le mani unite dietro la testa; questo movimento deve sempre essere fatto lentamente perché destabilizza leggermente l’equilibrio.

Benefici:

La posizione dell’albero distende i muscoli del bacino, dell’interno coscia, del torace e delle spalle.

Tutta la schiena viene allungata, insieme alle cosce, inguini e torace.

Tonifica i muscoli delle gambe e della colonna vertebrale.

Riduce i sintomi della sciatica.

Migliora il senso di equilibrio e la postura del corpo.

Calma la mente e aiuta la concentrazione.

Da una sensazione di armonia e di rilassamento.

Combatte lo stress.



Qui, nel video la posizione dell’albero con due varianti della posizione delle braccia:

1- Mani davanti al petto, con i palmi uniti in Anjali Mudra (mani in preghiera davanti al petto).

2- Braccia sopra la testa (palmi delle mani o uniti, oppure separati, alla stessa distanza delle spalle).


#YogaTips

#Befancyfit

1,514 visualizzazioni
INSTAGRAM

Befancyfit

Contact

  • Bianco YouTube Icona
  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco Instagram Icona

Copyright @2018 Befancyfit Studio - All rights reserved

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter